SISTEMA DI CONDUZIONE DEL CUORE

Nel miocardio esiste un tessuto muscolare che ha una struttura molto particolare. Questo è formato dal nodo seno-atriale, dal nodo atrio-ventricolare, dal fascio atrio-ventricolare (Fascio di His) che ha due branche, destra e sinistra e dalle fibre di Purkinje. Il battito cardiaco inizia in un punto specifico di questo sistema di conduzione e poi si diffonde in tutte le parti del miocardio. Vi sono anche altre vie di conduzione internodali e interatriali. Le contrazioni cardiache avvengono in modo ordinato. Cioè si ha prima la contrazione degli atri, (questa è detta sistole atriale), poi si ha la contrazione dei ventricoli (detta sistole ventricolare).Nella fase diastolica tutte le camere cardiache sono rilasciate. Poi, mentre i ventricoli sono ancora in diastole si ha di nuovo la sistole atriale. Da qui inizia di nuovo il ciclo cardiaco. Le contrazioni cardiache iniziano nel nodo del seno. Questo si trova nella parete dell’atrio destro. L’impulso poi si diffonde lungo la muscolatura dell’atrio; infine raggiunge il nodo atrio-ventricolare che si trova nel pavimento dell’atrio destro. Poi l’impulso raggiunge le fibre del fascio atrio-ventricolare. Cioè dal nodo atrio-ventricolare emergono delle fibre che formano un fascio che si divide in due branche destra e sinistra. Queste decorrono al di sotto dell’endocardio del setto interventricolare fino all’apice del cuore. Inoltre si ha che le fibre ramificano come sistema di Purkinje nello strato sottoendocardico dei ventricoli e vanno verso tutto il miocardio ventricolare.

Il nodo seno-atriale normalmente scarica alla frequenza più alta. Per questo motivo la depolarizzazione si diffonde al nodo seno-atriale e viene impedita la depolarizzazione spontanea di altre regioni del miocardio. (Sappiamo che anche parti del sistema di conduzione e parti del miocardio possono scaricare spontaneamente). In conclusione possiamo dire che il nodo seno-atriale è il normale pacemaker cardiaco (cioè segnapassi cardiaco) e che la sua frequenza di scarica determina la frequenza alla quale batte il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.