OBESITA’ INFANTILE E ATTIVITA’ FISICA.

Sappiamo che l’attività fisica ha delle ripercussioni benefiche importanti sulla salute per tutta la vita.

Quindi, i genitori dovrebbero invogliare i bambini obesi ad una vita più attiva oltre a provvedere all’alimentazione più salutare.

I benefici dell’attività fisica sono molteplici: – E’ importante per il dispendio energetico, quindi ha effetti positivi sull’equilibrio energetico e sulla regolazione del peso corporeo.

-Inoltre, i benefici sono evidenti sui fattori di rischio cardiovascolare, cioè, praticando esercizio fisico si ha minore rischio di contrarre le malattie cardiovascolari, l’ipertensione, il diabete e alcuni tumori.

-Ha anche effetti benefici sulla gestione dello stress, dell’ansia e della depressione. Quindi anche la salute mentale viene avvantaggiata.

-Nei bambini e negli adolescenti è necessaria per lo sviluppo delle ossa e dei muscoli e anche per lo sviluppo delle capacità motorie, sociali e cognitive.

-E’ stato dimostrato che l’attività fisica associata ad una dieta efficace è in grado di ridurre la massa grassa dei bambini e degli adolescenti in sovrappeso o obesi. Gli studi che riguardano la riduzione del BMI non sono sufficienti per poter trarre delle conclusioni.

Ovviamente, bisogna tener conto delle diverse esigenze e inclinazioni dei bambini o adolescenti obesi quando si consiglia attività fisica.

L’attività fisica può essere svolta in tanti modi e anche l’intensità è variabile.

I bambini possono praticare esercizi di ginnastica ben strutturati, il gioco attivo, passeggiare, andare in bicicletta ecc.

Gli adolescenti possono svolgere attività fisica in contesti diversi: a scuola nelle ore di educazione fisica e nei momenti di ricreazione, frequentando circoli sportivi giovanili o palestre o all’aperto dedicandosi, ad esempio, alla corsa o facendo passeggiate.

L’attività sportiva, specialmente per i bambini obesi e in sovrappeso, deve essere svolta sempre con la guida e la supervisione degli adulti competenti.

Per i bambini obesi è consigliato di svolgere attività fisica, associando l’esercizio aerobico a quello di resistenza. In questo modo aumentano i benefici sull’organismo. Cioè così verrebbe ridotta la massa grassa e anche il BMI ( anche se per il BMI gli studi non sono sufficienti per poter essere precisi su questa conclusione).

Inoltre non si sa quale esercizio fisico sia più efficace per il bambino obeso.

Il bambino potrebbe svolgere attività almeno due volte alla settimana per più di sessanta minuti.

Per quanto riguarda l’intensità dell’esercizio fisico, non si sa se gli esercizi più intensi siano più efficaci nel ridurre la massa grassa. Gli studi effettuati non sono ancora sufficienti.

Comunque, attualmente, viene raccomandato di praticare attività fisica moderata prevalentemente aerobica per sessanta minuti al giorno e per almeno tre volte alla settimana esercizi di forza muscolare.

Ovviamente gli esercizi devono essere adattati alle capacità del bambino e l’intensità dell’esercizio programmato, all’inizio dovrebbe essere moderata.

Oltre a promuovere l’attività fisica e a favorire una dieta idonea, bisogna ridurre o eliminare dei comportamenti sedentari nocivi alla salute.

Ad esempio, bisogna ridurre la visione eccessiva della TV, la visione dei videogiochi e l’uso del computer per la ricreazione.

La visione eccessiva della TV spesso favorisce anche comportamenti alimentari non salutari.

Comunque, possono essere usati i videogiochi attivi. Ovviamente questi devono essere supervisionati dagli adulti. Però l’uso sistematico di questi videogiochi attivi non è consigliato perchè gli studi effettuati al riguardo non sono sufficienti.

L’attività fisica dovrebbe essere svolta preferibilmente all’aria aperta, in gruppo e dovrebbe essere anche gradita al bambino e divertente.

Bisogna considerare che non è importante la competizione, ma è più necessario e prioritario

 adattare l’attività fisica alle condizioni cliniche del bambino e al grado di obesità.

In conclusione non bisogna sottovalutare l’importanza dell’attività fisica per il soggetto obeso o in sovrappeso.

E’ da tempo che si è acquisita la consapevolezza scientifica dell’importanza dell’attività fisica.

Però, purtroppo, esistono vari ostacoli che devono essere superati per promuovere e incentivare l’esercizio fisico.

Spesso, nelle grandi città sono assenti spazi verdi e gli spostamenti vengono effettuati molto spesso in auto.

La presenza di TV, video giochi e computer induce il bambino a trascorrere il tempo libero in modo non salutare, cioè in condizioni di inattività.

Nonostante tutto, è necessario che l’attività fisica venga prescritta in caso di obesità o sovrappeso perchè è provato scientificamente il suo effetto salutare per i bambini obesi e in sovrappeso, ma anche per i bambini con peso normale e per tutti gli adulti obesi, in sovrappeso o con peso normale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.