MEZZI PER PREVENIRE L’INFEZIONE DA SARS-Cov-2 NELLE ATTIVITA’ SANITARIE – GUIDA PRATICA

coronavirus

Gli operatori sanitari sono tra i soggetti più a rischio d’infezione da SARS Cov-2.

E’ necessario praticare l’igiene delle mani con acqua e sapone o con soluzioni-gel a base alcolica.

Non toccare occhi, naso e bocca con le mani.

Tossire o starnutire all’interno di un fazzoletto da eliminare.

Indossare la mascherina in caso di sintomi respiratori, poi eliminare la mascherina e subito dopo effettuare l’igiene delle mani.

Mantenere una distanza di almeno un metro dai pazienti, soprattutto dalle persone  che hanno sintomi respiratori. I pazienti più contagiosi presentano tosse o starnuti. La diffusione del virus si riduce se questi indossano una mascherina chirurgica o si coprono naso e bocca con un fazzoletto.

Usare correttamente i DPI. Eseguire correttamente la vestizione e la svestizione.

Oltre all’uso appropriato dei DPI, in ambiente sanitario sono necessari controlli di tipo ambientale, tecnico, organizzativo e amministrativo.

Può essere necessaria una formazione specifica per fronteggiare i rischi di esposizione all’infezione.

Le mascherine chirurgiche tipo IIR sono utili per proteggersi da schizzi ma, soprattutto per gli operatori sanitari, è necessaria una maggiore protezione respiratoria. Bisogna usare le mascherine con filtro FFP2 e FFP3.

I DPI, mascherine guanti ecc. devono essere eliminati in un contenitore adeguato.

La maschera deve essere cambiata quando è umida, sporca o danneggiata e dopo un periodo stabilito.

Bisogna usare i camici idrorepellenti, a chiusura posteriore, a maniche lunghe monouso; le cuffie per proteggere i capelli e il collo; calzature non forate e i calzari o sovra scarpe monouso. I capelli non devono fuoriuscire dalle cuffie.

Per proteggere le mani usare due paia di guanti. Quelli interni di spessore intermedio e quelli esterni di spessore variabile a seconda del lavoro da svolgere e di taglia adeguata. Il guanto interno deve avere una lunghezza maggiore rispetto al guanto esterno.

Per proteggere gli occhi usare occhiali e schermo facciale. Gli occhiali possono essere con attaccatura flessibile e nessuna ventilazione oppure con attaccatura standard e ventilazione indiretta. –  Le protezioni si devono adattare perfettamente al viso e non si devono appannare.

Gli occhiali da vista vanno indossati sotto le protezioni. Bisogna usare i sovra occhiali di protezione.

Il rischio di contagio aumenta se il contatto assistenziale è ravvicinato, cioè inferiore a un metro e prolungato, cioè superiore a 15 minuti; se è di tipo ripetuto o continuativo in grado di aumentare il tempo totale di esposizione; se si effettuano manovre in grado di produrre aerosol delle secrezioni del paziente.

Per la scelta dei DPI bisogna considerare il rischio di trasmissione del virus.

  • Per l’assistenza diretta a pazienti COVID 19 si usa: mascherina chirurgica o FFP2, camice monouso, guanti, occhiali di protezione o occhiale a mascherina o visiera.
  • Per le procedure a rischio di generare aerosol si usa: FFP3 o FFP2, camice monouso, guanti, occhiali di protezione o occhiali a mascherina/visiera.
  • Per eseguire il tampone oro e rinofaringeo: FFP2, camice monouso, occhiali di protezione o occhiali a mascherina/visiera, guanti.
  • Gli addetti alle pulizie che entrano nelle stanze dei pazienti COVID 19 usano: mascherina chirurgica, camice monouso, guanti spessi, occhiali di protezione, stivali o scarpe da lavoro chiuse.
  • I visitatori per accedere alle stanze dei pazienti COVID 19 usano (se consentito): mascherina chirurgica, camice monouso, guanti.
  • Nelle aree dove non è possibile contatto con persone COVID 19: mascherina chirurgica e guanti monouso.
  • Nelle aree in cui si ha contatto con pazienti non sospetti COVID 19 si usano i DPI previsti per la propria attività.
  • Per il triage iniziale in ospedale che non comporta contatto diretto usare: vetrata, citofono oppure distanza di almeno un metro dal paziente e mascherina chirurgica.
  • Per il triage con contatto diretto con paziente sospetto o positivo, si usa: mascherina chirurgica, camice monouso, guanti, occhiali/visiera protettivi. – I pazienti con sintomi respiratori usano: mascherina chirurgica, distanza dall’operatore di almeno un metro, collocazione in stanza separata aerata con distanza di almeno un metro dagli altri. ( in assenza di sintomi mantenere la distanza di sicurezza e uso di mascherina).
  • In laboratorio: uso di DPI e procedure per la protezione dal contagio.
  •  Nelle aree amministrative: uso di mascherina e distanza di sicurezza.
  • Negli ambulatori ospedalieri e del territorio, gli operatori usano: FFP2, camice monouso, guanti, occhiali di protezione/occhiale a mascherina/visiera. I pazienti usano la mascherina chirurgica.
  • Gli operatori addetti alle pulizie usano: mascherina chirurgica, camice monouso, guanti spessi, occhiali di protezione, stivali o scarpe da lavoro chiuse.
  • Nelle sale di attesa  i pazienti usano: mascherina chirurgica. Isolamento in stanza separata o distanza di sicurezza. Gli accompagnatori usano la mascherina chirurgica.
  • Per l’assistenza a domicilio di pazienti COVID 19 si usa: mascherina FFP2 o FFP3, camice monouso, guanti, occhiali di protezione/occhiale a mascherina/visiera. Si usano anche tute intere protettive anti contagio.   –   Il paziente usa la mascherina chirurgica.
  • In ambulanza, per il trasporto di pazienti con sospetto COVID 19: FFP2, camice monouso, guanti, occhiali di protezione/occhiale a mascherina/visiera. Il paziente usa la mascherina chirurgica. Gli addetti alle pulizie dell’ambulanza usano: mascherina chirurgica, camice monouso, guanti spessi, occhiali di protezione, stivali o scarpe chiuse.

Per precauzione in situazioni con sufficiente disponibilità di DPI è raccomandato l’uso di filtranti facciali in tutte le procedure di tipo assistenziale ai pazienti con COVID 19 o sospetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.