RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AGGIORNAMENT0

coronavirus

Raccomandazioni per gli operatori che eseguono la RCP durante la pandemia Covid-19

Gli operatori sanitari (medici, infermieri e soccorritori) devono garantire la sopravvivenza alle vittime di arresto cardiaco, ma devono anche evitare di contagiarsi quando effettuano le manovre rianimatorie in generale, particolarmente in caso di pandemia di Covid-19.

Esistono vari modi per evitare il contagio per tutte le persone che partecipano alla rianimazione delle vittime colpite da arresto cardiaco.

La malattia da SARS-Cov-2 viene trasmessa attraverso le secrezioni respiratorie, goccioline di 5-10 micron di diametro che provengono dalle vie respiratorie del paziente e particelle di aerosol.

I dispositivi di protezione per droplet che possono essere usati sono:

1-Guanti

2-Camice a maniche corte

3-Mascherina chirurgica resistente ai fluidi

4-Maschera chirurgica con visiera integrata resistente ai fluidi

5-Visiera facciale completa

6-Occhiali di sicurezza in policarbonato o equivalenti

I dispositivi da usare per aerosol sono:

1-Guanti ( doppio paio)

2-Camice idrorepellente a maniche lunghe

3-Maschera facciale FFP3 o FFP2

3-Maschera facciale completa

4- Occhiali di sicurezza in policarbonato o equivalenti

5-Respiratori ad aria purificata (PAPR) con filtro

BLS NEGLI ADULTI CON COVID-19 SOSPETTO O CONFERMATO

1- I soccorritori laici che si trovano vicino alla vittima scuotono e chiamano la vittima posizionandosi lateralmente e la afferrano dalle anche. Da questa posizione osservano i movimenti del torace e dell’addome per valutare la respirazione. Non aprono le vie aeree e non avvicinano il proprio viso alla bocca e al naso della vittima. Chiamano il 112-118 se la vittima non risponde e non respira normalmente.

2- La centrale operativa istruisce i soccorritori non addestrati sulla esecuzione delle sole compressioni toraciche e poi chiede al soccorritore di cercare un defibrillatore semiautomatico esterno.

3- Se la centrale operativa individua il rischio di COVID-19 avvisa i sanitari dell’emergenza che devono indossare i DPI per aerosol. Avvisa e invia i soccorritori laici addestrati solo se questi sono provvisti di DPI.

4- I soccorritori laici mettono una mascherina o un panno sulla bocca e sul naso della vittima prima di effettuare le compressioni toraciche e la defibrillazione. Seguono le istruzioni della centrale operativa. Dopo aver effettuato la RCP si lavano e disinfettano le mani chiedono cosa fare se sono stati in contatto con una persona con COVID-19 sospetto o confermato.

5- Gli operatori sanitari devono avere i DPI per aerosol quando trattano un arresto cardiaco intra o extraospedaliero.

6- L’operatore sanitario che applica le piastre e eroga lo shock può usare DPI per droplets.

7- Gli operatori sanitari riconoscono l’arresto cardiaco individuando l’assenza di segni di circolo e l’assenza di respirazione normale.

8- Gli operatori sanitari usano sempre i DPI per aerosol durante le compressioni toraciche, la gestione delle vie aeree e la ventilazione.

9- Gli operatori sanitari eseguono le compressioni toraciche e usano il pallone ambu auto-espansibile, maschera e ossigeno per le ventilazioni. Se gli operatori non sanno usare bene il pallone ambu, non usano questo metodo. In alternativa mettono una maschera per ossigeno sul viso del paziente, vi sovrappongono una mascherina chirurgica, somministrano ossigeno ed effettuano la RCP solo con le compressioni toraciche.

10- Bisogna usare un filtro tra il pallone ambu e la maschera.

11- Per effettuare le ventilazioni usare la tecnica a due mani per tenere ferma la maschera e assicurare una buona tenuta. Per fare questo è necessaria la presenza di un secondo soccorritore.

12- Usare il defibrillatore seguendo le istruzioni.

13-Può essere usato un telo di protezione di plastica sulle mani dell’operatore che usa il pallone maschera e si può sigillare la maschera con un telo adesivo di tipo chirurgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.