SINTOMI DELL’ANAFILASSI

person holding test tubes

Nella maggior parte dei casi, i sintomi iniziano entro 60 minuti dopo l’esposizione alla causa della reazione anafilattica. La metà dei decessi si verifica entro la prima ora. Più precoce è la comparsa dei sintomi più grave è la reazione.

I sintomi iniziali principali sono: prurito, rossore cutaneo e orticaria. Successivamente il paziente avverte un senso di ingombro in gola, oppressione toracica,  respiro corto, ansia e stordimento. Se il paziente avverte la sensazione di nodo alla gola e raucedine, si prevede un edema laringeo. Possono essere presenti anche altri sintomi: dolori addominali, nausea, vomito, diarrea, rinorrea, broncospasmo, congiuntivite, inoltre può essere anche presente o meno ipotensione. Possono seguire altri sintomi più gravi: distress respiratorio, riduzione della coscienza e collasso circolatorio. Nei casi gravissimi si può manifestare perdita di coscienza e arresto cardiorespiratorio.

Può avvenire una seconda reazione anafilattica tardiva in circa il 20% dei casi. I sintomi ricompaiono dopo la risoluzione dei sintomi iniziali, a distanza di tre o quattro ore.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.